FTSE Mib sempre nel trading range, ieri Telecom Italia ha generato un interessante segnale di vendita

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 28/02/2014 - 10:46

Ultima seduta dell'ottava di Borsa con il FTSE Mib ancora inserito nel trading range compreso tra i supporti statici di area 20.160 punti e le resistenze statiche di area 20.580 punti. Nuove indicazioni tecniche, al rialzo o al ribasso, giungerebbero in questo contesto solo con la fuoriuscita dall'intervallo all'interno del quale il paniere italiano scambia dallo scorso 14 febbraio. A livello azionario, i ribassi di ieri hanno permesso a Telecom Italia di generare degli interessanti segnali di vendita. Il riferimento specifico è alla violazione al ribasso dei supporti statici di area 0,8475 euro e di quelli dinamici espressi dalla trendline ascendente tracciata con i minimi crescenti del 13 e 23 dicembre. Detta linea di tendenza aveva contribuito a sostenere le quotazioni del titolo in occasione dei minimi dello scorso 4 febbraio. Ecco dunque che eventuali spunti rialzisti in area 0,8405/0,8480 euro potrebbero essere valutati per strutturare strategie short su Telecom Italia. Appare in deterioramento, nel breve termine, anche il quadro tecnico di Azimut. In particolar modo l'azione ha violato al ribasso i supporti dinamici forniti dalla trendline ascendente tracciata con i minimi del 7 e dell'11 febbraio. Se la rottura fosse accompagnata dal cedimento dei supporti statici a 23,30 euro, l'azione fornirebbe un segnale di vendita che proietterebbe le quotazioni in area 22,10 euro.

COMMENTA LA NOTIZIA