1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Ftse Mib, i ribassi odierni spingono verso il pull back della neckline di area 18.950 punti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio di ottava in rosso per il Ftse Mib che continua così la sua fase correttiva intrapresa venerdì all’indomani dell’allungo di giovedì. Il paniere, dopo aver toccato e testato le resistenze dinamiche espresse dalla trendline discendente tracciata con i top del 2 maggio e del 4 luglio, ha iniziato la naturale correzione verso la neckline del doppio minimo completato giovedì scorso con la chiusura sopra i 19.000 punti. Le indicazioni operative migliori giungono dall’analisi del grafico a 30 minuti: dall’osservazione del chart tarato su questo time frame si nota infatti come la trendline discendente tracciata con i top del 13 e 14 luglio, violata al rialzo il 21 luglio, attualmente transiti a 18.830 punti. A 18.880 punti si annota anche il 50% del ritracciamento di Fibonacci calcolato sul movimento partito dai minimi del 18 luglio a 17.845 punti e culminato con il top del 22 luglio a 19.922 punti: solitamente i compratori tornano a farsi sentire in prossimità di tale soglia, mirando a compiere quantomeno un nuovo test dei top. L’evidenza di avere una figura tipicamente rialzista come il doppio massimo citato in precedenza avente come target il completamento del pull back tecnico della trendline di lungo corso violata al ribasso il 15 giugno è l’elemento tecnico preponderante in questo momento. La trend in questione è stata disegnata con i low del 25 maggio e del 30 novembre 2010. Partendo da questi presupposti è quindi lecito implementare una strategia long di breve con acquisti a 18.860 punti. Con stop in caso di nuove flessioni sotto i minimi a 18.450 punti, il primo target è a 19.800 punti mentre il secondo è a 20.420 punti.