FTSE Mib pronto a ripartire al rialzo nel breve oltre i 20.850 punti, opportunità long per A2a e Fiat

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 14/07/2014 - 11:26

La scorsa settimana ha visto emergere diversi segnali di debolezza sul daily chart del FTSE Mib, con le quotazioni del paniere italiano che hanno violato al ribasso i supporti dinamici di lungo periodo espressi dalla trendline ascendente tracciata con i minimi del giugno e del dicembre 2013 e i supporti statici posti nell'intervallo compresi tra i 21.130 e i 21.150 punti. La ripartenza registrata dai minimi dello scorso 10 luglio in prossimità dei 20.280 punti potrebbe tuttavia favorire un movimento di rimbalzo utile a portare a termine il pull back di detti livelli supportavi violati al ribasso nel corso della passata ottava. Perché l'indice si proietti verso un test del cambio di stato è tuttavia necessario che le quotazioni accelerino oltre le resistenze statiche di breve poste in area 20.850 punti. A livello di singole storie societarie, un'eventuale ripartenza del FTSE Mib potrebbe favorire posizioni rialziste per A2a e Fiat. Per quel che concerne l'impostazione tecnica dell'utility lombarda, il titolo veleggia in prossimità dei supporti statici di area 0,7870 euro. Un long in tale area avrebbe un interessante rapporto rischio/rendimento, con target posti dapprima in prossimità dei 0,8350 euro e successivamente a 0,8510 euro. Per quel che riguarda Fiat, il titolo del Lingotto da alcune sedute vede nelle resistenze statiche di area 7,50/7,52 euro una solida area resistenziale capace di arginare le velleità rialziste del titolo. Progressioni oltre tale livello porterebbero un nuovo appeal rialzista sul titolo, con target posti dapprima in area 7,72 euro e successivamente in area 7,95/8 euro.



COMMENTA LA NOTIZIA