1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Il Ftse Mib, possibilità di nuovi allunghi finché tiene 15.835

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Accompagnato da un canale rialzista inaugurato a metà novembre, l’indice Ftse Mib è tornato a giocare in area 16.000 punti. Nella seduta di ieri si è spinto fino a un massimo di 16.214, ossia in presenza dei livelli massimi intermedi del 18 ottobre. Il dietro-front che ne è seguito è stato netto ma non ha compromesso la struttura rialzista di breve termine. Nelle ultime quattro sedute, infatti, l’indice ha costruito una base di supporto a 15.835 punti. Fino a che tali livelli conterranno le pressioni in vendita rimarrà aperta, per il Ftse Mib, l’opzione di superamento di quota 16.215/250 punti. Per contro la caduta di quota 15.835 non comprometterebbe il descritto scenario positivo delimitato dal canale rialzista, la cui base attualmente transita a 15.550 punti circa. Un segnale di debolezza arriverebbe, infatti solo con la caduta di 15.360. Chi volesse, dai livelli attuali, provare un’operatività long speculativa, potrebbe inserirsi al rialzo su superamento di 16.106 punti con target 16.210 e, eventualmente, 16.400. Lo stop loss scatterebbe a quota 15.840.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.