1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Ftse Mib: in nove mesi +18%. FCA e Enel tra i titoli più interessanti. ‘Incredibile rally di questa azione”

Pietro Di Lorenzo, amministratore unico di SOS Trader, sul Ftse Mib: “: se l’anno chiudesse oggi sarebbe il migliore degli ultimi otto. A fare la parte del leone sul FtseMib40 …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Occhio al Ftse Mib in particolare e all’azionario globale in generale, in quello che per diversi mercati è il primo giorno di contrattazioni del mese di ottobre. Un mese che, per diversi fattori, mette gli investitori e i trader sull’attenti, sia per improvvise fiammate della volatilità, che in quanto bear killer.

Dopo le elezioni politiche in Germania e Nuova Zelanda, gli investitori continueranno a monitorare eventuali progressi nella formazione di coalizioni di governo in Germania e in Nuova Zelanda. Sempre sul fronte politico, occhio all’esito del referendum in Catalogna, in cui ha trionfato il “sì” a favore dell’indipendenza dalla Spagna.

Dal fronte macroeconomico, questa settimana vedrà protagonista la diffusione degli indici relativi al PMI manifatturiero del mese di settembre per la maggior parte delle economie mondiale. Oggi negli Usa sarà reso noto l’indice ISM.

Così Pietro Di Lorenzo, amministratore unico di SOS Trader, riferendosi al trend e all’outlook per l’indice Ftse Mib di Piazza Affari:

“Il Ftse Mib disegna una white spinning top che tocca nuovi massimi annuali a 22.696. L’indice chiude la terza settimana positiva consecutiva lasciandosi alle spalle il miglior mese (+4,74%) degli ultimi sei. Archiviamo un mese che verrà ricordato come uno dei meno volatili della storia: nelle 21 sedute mensili solo in un caso c’è stata una variazione giornaliera superiore all’1% (quella dell’11 con un + 1,64%). Per il resto è stato un lento movimento ascendente che ha portato il mercato su livelli che non vedeva da dicembre 2015 con una performance nei primi 9 mesi 2017 del 18%: se l’anno chiudesse oggi sarebbe il migliore degli ultimi otto. A fare la parte del leone sul FtseMib40 sono stati: Ubi Banca 76,18%, Fca 75,68% Ferrari 69,08% Stm 51,39% Moncler 47,73%. In rosso invece: Saipem -31,81% Tenaris -29,29% Mediaset -28,76% Eni -9,5% Luxottica -7,46%”.

Pietro Di Lorenzo continua sottolineando che “negli ultimi 92 giorni dell’anno ci attendiamo un consolidamento del rialzo in quanto non è interesse di nessuno smontare quanto fatto nei primi 9 mesi, a meno che non sopraggiungano eventi esogeni al momento imprevedibili”.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

  • Torna l’interesse su BANCA GENERALI che disegna una Long white che esplode nei volumi e nella volatilità. Possibile un ulteriore allungo in direzione dei massimi toccati a inizio Agosto in area 30.5€.
  • Intrigante congestione sui massimi per PRYSMIAN: la fuoriuscita dei prezzi dal rettangolo 28.15 – 28.65€ innescherà un significativo impulso direzionale.
  • FCA prosegue l’incredibile movimento rialzista archiviando la settima settimana positiva consecutiva che ha generato un rialzo del 64.25% nell’ultimo trimestre. La formazione di nuovi massimi assoluti (con il superamento di 15.25€) potrebbe calamitare nuovi acquirenti
  • ENEL riconosce il supporto in area 5€ disegnando una interessante white closing marubozu con volumi. Possibile assistere a una ulteriore reazione degli acquirenti.
  • YOOX prosegue il rally chiudendo la settimana con un rialzo dell’8.4% e il mese di settembre con un +20.09%. Attendiamo un breve consolidamento che ci consentirò di individuare un punto di ingresso a più basso rischio.
  • SARAS prosegue il rally (+6.68% nell’ultima settimana) riportandosi a contatto con la resistenza chiave passante in area 2.3€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista