Ftse Mib, correzioni pomeridiane possono dare il là a long di breve

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 26/05/2011 - 15:32
Quotazione: FTSE MIB
Non vi è dubbio che il recente movimento ribassista che ha caratterizzato i corsi del Ftse Mib dai top relativi di periodo registrati lo scorso 2 maggio a 21.575 punti abbia causato un deciso deterioramento grafico del paniere milanese. In questa direzione vanno il cedimento della trendline ascendente ottenuta con i minimi del 16 marzo e del 18 aprile e la violazione dei supporti statici presenti in prossimità dei 20.800 punti. La destinazione più immediata del down trend porta quantomeno ad un nuovo test dei supporti dinamici offerti dalla trendline rialzista di lungo periodo disegnata con i minimi crescenti del 25 maggio e 30 novembre 2010. La linea di tendenza in questione attualmente transita in area 20.000 punti. La candela lasciata in eredità dalla seduta di ieri sembra tuttavia voler anticipare la possibilità di un imminente rimbalzo di natura tecnica, volto quantomeno alla chiusura del gap down lasciato aperto tra la seduta di venerdì e quella di lunedì. In questa direzione si inserisce l'andamento del paniere nel corso della mattinata. L'inversione di trend pomeridiana non deve tuttavia spaventare, potrebbe infatti fornire un interessante punto di ingresso volto all'implementazione di una strategia long. L'indice potrebbe infatti testare le vecchie resistenze statiche di brevissimo termine offerte dal top intraday del 24 maggio a 20.649 punti. L'analisi porta quindi ad entrare in acquisto a 20.650 punti, collocare lo stop al cedimento dei 20.400 punti, e individuare come target intermedio i vecchi supporti di area 21.080 punti e successivamente i 21.200 punti ove il gap menzionato verrebbe chiuso.
COMMENTA LA NOTIZIA