FTSE Mib al test dei supporti di area 20.170 punti, nuovo sell per Ferragamo

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 20/02/2014 - 10:21

L'avvio in gap ribassista che ha caratterizzato l'inizio delle contrattazioni odierno del FTSE Mib ha spinto le quotazioni del paniere italiano in prossimità dei supporti statici di area 20.170 punti, soglia supportiva lasciata in eredità dai top dello scorso 21 e 22 gennaio. Il livello menzionato, in precedenza soglia resistenziale, fu violata al rialzo lo scorso 14 febbraio. Se indicazioni di debolezza sono giunte dalla rottura odierna dei supporti dinamici di breve espressi dalla trendline ascendente tracciata con i minimi del 4 e del 13 febbraio, solo ritorni dell'indice sotto i 20.149 punti potrebbe portare nuova pressione ribassista nel breve termine. A livello societario, appare destinato a ritracciare parte dei guadagni maturati nel corso del mese di febbraio Buzzi Unicem. Decisamente più ribassista l'impostazione tecnica di Salvatore Ferragamo. L'azione del gruppo del lusso negli ultimi giorni ha completato il pull back profondo della trendline rialzista tracciata con i minimi del 24 giugno e del 14 novembre 2013. Violata al ribasso il 23 gennaio, il test del cambio di stato è avvenuto ripetutamente con i top registrati a cavallo tra l'11 e il 18 febbraio. L'indicazione di vendita odierna appare destinata a far scendere i corsi del titolo almeno sui minimi di inizio mese.






COMMENTA LA NOTIZIA