Ftse 100, voglia di rimbalzo con l’accelerazione di ieri

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Particolarmente significativa sotto l’aspetto grafico per il Ftse 100 la seduta di ieri. Il paniere inglese è infatti riuscito chiudere le contrattazioni con una candela in grado di gettare le basi per un rimbalzo dopo le tre sedute consecutive a cavallo tra il 16 e il 20 giugno in cui l’indice ha trovato sostegno in prossimità dei 5.650 punti. A questo punto lo scenario fa propendere la visione per un rimbalzo tecnico che consenta di portare a termine il pull back della trendline ascendente di lungo periodo violata lo scorso 3 giugno. La trend in questione è stata ottenuta con i minimi crescenti dell’1 luglio 2010 e del 15 marzo 2011. A suffragare la visione scaturita dall’analisi del grafico giornaliero un altro elemento tratto dal chart a 30 minuti: in questo caso vi è un doppio minimo disegnato a cavallo tra il 16 giugno e ieri avente come neck point i 5.733 punti. Partendo da queste considerazioni, acquisti a 5.766 punti prevedono lo stop sotto i 5.720 punti mentre permettono di mettere nel mirino come primo target i 5.822 punti obiettivo dell’estensione al rialzo del double low e come secondo target le resistenze statiche presenti a 5.860 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Borsa Tokyo chiude in rialzo su effetto voto Francia

Anche la Borsa di Tokyo chiude la seduta in rialzo in scia all’esito del primo turno delle elezioni in Francia che ha visto passare al ballottaggio Emmanuel Macron e Marine Le Pen. I mercati scommettono su una vittoria del candidato centrista nel sec…

Novartis: utile trimestrale in calo ma sopra le attese

Utili trimestrali in calo per Novartis. Il colosso farmaceutico svizzero ha riportato nel primo trimestre dell’anno un utile netto (su base core) di 2,69 miliardi di dollari (circa 2,48 miliardi di euro), in ribasso del 4% rispetto al corrispondente …