1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Francia: la smentita delle voci di downgrade non basta a risollevare i mercati

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’agenzia di rating Fitch non rimetterà in discussione l’outlook negativo sulla Francia almeno fino al 2013. Lo ha comunicato a Bloomberg la stessa agenzia di valutazione, a significare che, “in assenza di un concreto shock avverso legato al drammatico peggioramento della crisi dell’Eurozona” la tripla A francese resta a rischio almeno fino al prossimo anno. Le voci di un possibile downgrade si susseguono fin dalla tarda mattinata, e hanno agitato i mercati. Una fonte ufficiale francese, citata da Reuters, ha smentito la possibilità di un prossimo downgrade francese. Ciononostante i mercati europei (ad eccezione di quello britannico) si sono tinti di rosso, a cominciare da Parigi, con il Cac 40 che perde circa un punto percentuale. Anche l’Ibex 35 affonda dell’1,8% e il Dax di Francoforte perde circa mezzo punto percentuale. Per S&P la Francia ha già perso la tripla A lo scorso 16 gennaio, mentre Fitch e Moody’s hanno mantenuto la massima valutazione ma entrambe con outlook negativo. Moody’s ha smentito di avere in programma una revisione del debito francese.