Francia: riforma pensioni, il governo propone di alzare a 43 anni i contributi

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 28/08/2013 - 14:38
Si accende in Francia il tema delle pensioni, al centro di una riforma da parte del governo per mettere ordine ai conti pubblici. Secondo quanto annunciato dal primo ministro, Jean-Marc Ayrault, a partire dal 2035 i francesi potranno percepire una pensione piena solo con 43 anni di contributi e non più 41 di adesso. La riforma è tesa a eliminare nel 2020 il deficit da 20 miliardi di euro del sistema pensionistico della Francia e rimettere i conti in equilibrio fino al 2035. Tuttavia le misure avrebbero già scatenato le proteste dei sindacati dei lavoratori.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA