Francia: governatore Villeroy stima 30 miliardi l’anno di costi della Frexit

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

30 miliardi di euro l’anno. La stima dell’impatto della Frexit sul debito pubblico francese secondo il governatore della Banque de France e membro del consiglio della Bce, François Villeroy de Galhau. In un’intervista il numero uno della banca centrale francese sottolinea come la moneta unica europea abbia rispettato le sue promesse, garantendo fiducia poichè mantiene il suo valore, con inflazione bassa e la Bce può proporre tassi di interesse più moderati. “Stabilità e tassi di interesse bassi – aggiunge François Villeroy – verrebbero meno in caso di uscita della Francia dalla zona euro” con costo di rifinanziamento del debito destinato a salire notevolmente.

Il governatore della Banque de France vede l’economia della Francioa crescere dell’1,3% quest’anno, ritmo di crescita ancora “non sufficiente”.

Marine Le Pen, che i sondaggi danno in testa al primo turno delle elezioni presidenziali ma perdente al ballottaggio, ha promesso entro sei mesi dall’elezione un referendum per l’uscita dall’Unione Europea, strada maestra per la Frexit. La leader del Front National ha paventato anche l’uscita dal comando integrato della Nato e di iscrivere nella costituzione una soglia minima del 2% di spesa per l’esercito.
Il primo turno delle elezioni presidenziali francesi si terrà il prossimo 23 aprile, con ballottaggio tra i due candidati più votati in programma dopo due settimane, il 7 maggio.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…