Francia: analisti, previsioni governo ottimistiche su crescita e occupazione

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 28/09/2012 - 11:16
Oggi il governo francese presenta il budget 2013 e gli analisti si interrogano sull'effettiva possibilità che il Paese riesca a rispettare i target di riduzione del deficit alla luce del debole outlook economico. Parigi ha confermato che intende riportare il deficit al 3% del Pil nel 2013 e ha anche confermato che la manovra, che prevede un consolidamento fiscale senza precedenti (35,2 mld nel 2013, pari all'1,7% del Pil), si basa sulla stima di una crescita del Pil dello 0,8% nel 2013. Gli analisti di Société Générale invece prevedono una crescita nulla nel 2013 (il consensus è +0,4%) e "l'obiettivo di disavanzo e la promessa di ridurre la disoccupazione rischiano di essere mancati e serviranno altri aggiustamenti per raggiungere il target di deficit". "Il vero banco di prova per la Francia è sulle riforme strutturali - prosegue SocGen - e uno spostamento della pressione fiscale per migliorare la competitività delle imprese".
COMMENTA LA NOTIZIA