Foscari: "La debolezza del dollaro non impatta sul deficit Us"

Inviato da Redazione il Mar, 14/12/2004 - 15:02
"Il dato di oggi è oggettivamente brutto, sia con riferimento alle aspettative che alla tendenza del deficit negli ultimi mesi. Il dato comunicato oggi è infatti vicino a quello di fine giugno quando vi era stato un forte appesantimento del passivo. La cosa più rilevante mi pare comunque l'evidenza che la debolezza del dollaro non sta impattando positivamente, come ci si poteva aspettare, sulla trade balance". Questo il giudizio di Niccolò Foscari, portfolio manager per Credit Suisse Asset Management sulle indicazioni giunte dal deficit della bilancia commerciale statunitense. Foscari si è poi detto sorpreso della mancata reazione dei mercati, compreso quello valutario, all'incremento più forte del previsto del passivo, una crescita che difficilmente poteva essere scontata.
COMMENTA LA NOTIZIA