Fortis nella bufera, è crisi di fiducia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ sempre più crisi di fiducia per la banca belga-olandese Fortis. Il titolo dell’istituto è segnalato in calo di oltre il 13% a 5,64 euro ad Amsterdam dopo aver già perso ieri il 6% (era arrivata però a perdere anche il 20%).


A poco è servito anche l’intervento dei vertici del gruppo, che in mattinata hanno chiarito che le condizioni di liquidità dell’istituto (dichiarata pari a 300 miliardi di euro) non necessitano di un aumento di capitale.

E’ dovuto intervenire anche il governo belga, lanciando un appello alla calma rivolto ai clienti della banca. “Nessun cliente sarà lasciato in difficoltà”, hanno detto il premier Yves Leterme e il ministro delle finanze Didier Reynders facendo appello alla responsabilità degli operatori che “evitino di diffondere false informazioni”.


Contestualmente alle rassicurazioni, Fortis ha annunciato in un comunicato di aver deciso disinvestimenti di asset per una cifra compresa tra i 5 e i 10 miliardi di euro. Si tratterà però, secondo quanto reso noto, di disinvestimenti di asset non core.


Secondo un parere raccolto da Finanza.com le prime dismissioni potrebbero riguardare le attività in Polonia e Turchia o quelle nel settore assicurativo in Asia.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…