Forex: lo yen si rafforza dopo dati Usa. Domani appuntamento con la BoJ

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 07/04/2014 - 10:58
Sul mercato forex occhi puntati in questo avvio di settimana sullo yen in attesa della riunione di domani della Bank of Japan (BoJ). La valuta nipponica continua a risalire e si rafforza in particolare sul dollaro in scia alle indicazioni arrivare venerdì scorso sul mercato occupazionale americano.

"Lo yen, che era sceso fino a 104,13 dollaro/yen, è rimbalzato sui dati statunitensi di venerdì tornando a 103", rimarcano gli esperti dell'ufficio studi di Intesa Sanpaolo, aggiungendo che "questa notte si terrà la riunione BoJ, che dovrebbe lasciare tutto invariato ma è probabile che Kuroda ribadisca l'intenzione di fornire nuovo stimolo per controbilanciare l'effetto negativo dell'aumento dell'imposta sui consumi. Questo potrebbe rischiare però di non bastare a far scendere di nuovo lo yen se al tempo stesso la BoJ lascerà intendere di non gradire un deprezzamento eccessivo del cambio".
"Al di là delle dinamiche di brevissimo termine, una volta che inizino a vedersi i primi effetti dell'aumento dell'imposta lo yen dovrebbe cedere, superando i minimi di inizio anno a 105 dollaro/yen", concludono da Intesa Sanpaolo.

L'aumento dell'Iva in Giappone è scattato lo scorso primo aprile. La misura porterà a un rincaro della tassa sulle vendite dall'attuale 5% all'8%.

Poco prima delle 11 il cambio dollaro/yen viaggia a 103,136, mentre il cross euro/yen si muove in area 141,432. Intanto la settimana è iniziata all'insegna delle vendite per la Borsa di Tokyo che è scivolata sotto quota 15 mila punti. L'indice Nikkei ha terminato le contrattazioni in flessione dell'1,69% a 14.808,85 punti mentre il Topix si è attestato a 1.196,84 punti in discesa dell'1,57%.
COMMENTA LA NOTIZIA