Forex: yen in calo, l'aussie trova sostegno da dati mercato lavoro

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 12/04/2012 - 09:51
Prosegue anche oggi il ritracciamento delle quotazioni dello yen sui mercati valutari. Il cross dollaro/yen si è riportato sopra quota 81 dollari con il governatore della Bank of Japan, Masaaki Shirakawa, che ha confermato l'atteggiamento accomodante che intende portare ancora avanti la banca centrale che continuerà nel programma di quantitative easing al fine di combattere al meglio il rischio deflazione e sostenere la crescita economica. Ieri sul mercato si scommetteva su un ulteriore aumento del QE da parte della BoJ già nella riunione di fine mese (27 aprile).

Intanto ieri da oltreoceano il vice presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, ha rimarcato che una politica pienamente accomodante da parte della Fed è appropriata per le attuali circostanze, con tassi che dovrebbero rimanere bassi fino al 2014 se la banca centrale non realizza il suo obiettivo di piena occupazione e l'inflazione rimane sotto controllo. Ieri sera è arrivato anche il Beige Book che ha sottolineato come gli Stati Uniti continuano nel loro lento recupero, crescendo a un ritmo tra il "modesto e il moderato".

Seduta in crescendo per l'aussie che ha beneficiato dei positivi riscontri arrivati dalla nuova tornata di dati relativi al mercato del lavoro. A marzo in Australia i posti di lavoro sono saliti di 44mila unità dopo il calo di 15,4 mila del mese precedente. Riscontri oltre le attese che erano ferme a +6mila. Invariato il tasso di disoccupazione al 5,2%, mentre il mercato si attendeva un aumento al 5,3%.
Il dollaro australiano si è portato a ridosso di quota 1,04 dollari, quasi una figura sopra i livelli a cui viaggiava stanotte prima della diffusione dei dati.
COMMENTA LA NOTIZIA