Forex: UK, l’inflazione scende meno del previsto, in rialzo il pound

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il dato relativo l’inflazione di giugno spinge al rialzo la sterlina. A giugno i prezzi al consumo in Gran Bretagna hanno registrato un incremento mensile dello 0,1% e annuo del 3,2%. Gli analisti avevano pronosticato una variazione nulla su base congiunturale ed un rallentamento del dato tendenziale al 3,1%. Sopra le attese anche il dato “core” (al netto di alimenti, energia, tabacco e bevande alcoliche), che sale rispetto al giugno 2009 del 3,1%, contro il 2,8% pronosticato.

Il pound guadagna quindi terreno sia nel cross con la moneta unica, portando l’eur/gbp a 0,8336 (-0,5%), e sia nel cable, il cambio sterlina/dollaro, che sale dello 0,8% a 1,5146. Le indicazioni arrivate dall’inflazione incrementano le possibilità, nonostante l’attuale debolezza dell’economia, di una stretta monetaria da parte della Bank of England, dato che l’attuale livello dei prezzi supera abbondantemente il target del 2% fissato dal Comitato di Politica Monetaria. Nell’ultima riunione del board un membro, Andrew Sentance, ha votato a favore di un incremento del tasso di riferimento per combattere la dinamica inflazionistica.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…