1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: torna la voglia di rischiare, commodity currencies sugli scudi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’appetito per il rischio oltre a favorire la ripresa della moneta unica, che scambia (nei pressi di una resistenza) a 1,2257 contro dollaro, sta spingendo al rialzo le commodity currencies, che beneficiano anche del balzo del greggio, di poco sotto i 76 dollari al barile.

Il cross dollaro statunitense contro quello canadese perde lo 0,345 portandosi a 1,0263, mentre l’aud/usd sale di 1 punto e mezzo a 0,8623. Oltre a registrare un +1,8% a 0,6970 nel cambio dollaro neo-zelandese/dollaro Usa, il kiwi (dollaro neo-zelandese), guadagna terreno anche contro dollaro australiano (1,2363) e contro la sterlina a (2,1145). Le vendite al dettaglio “core” in Nuova Zelanda di aprile hanno registrato una contrazione dello 0,2%, un dato decisamente migliore rispetto al -0,5% pronosticato alla vigilia dagli analisti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO

Juventus: acquisizione definitiva del calciatore Juan Cuadrado

La Juventus, che ieri si è laureata Campione d’Italia per il sesto anno consecutivo, ha emesso una nota per annunciare che “a seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali”, è scattato l’obbligo di acquisto a titolo definitivo da…

COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COLLOCAMENTO AZIONI

Emak: Yama avvia un collocamento sul 10% del capitale

Yama Spa, azionista di maggioranza di Emak con il 75,185% del capitale, ha avviato la cessione di massime 16,4 milioni di azioni, corrispondenti a circa il 10% del totale. Il collocamento verrà realizzato attraverso una procedura di accelerated book …

MERCATI

Mercati europei contrastati. Tonfo per la belga UCB

Avvio di settimana contrastato per le borse europee: a Londra il Ftse100 ha terminato a 7.496,34 punti, +0,34%, il Dax si è fermato a 12.619,46, -0,15%, e il Cac40 a 5.322,88, -0,03%.

Acquisti sull’euro, che ha aggiornato i massimi da novembre a …