Forex: torna la voglia di rischiare, commodity currencies sugli scudi

Inviato da Luca Fiore il Lun, 14/06/2010 - 15:24
L'appetito per il rischio oltre a favorire la ripresa della moneta unica, che scambia (nei pressi di una resistenza) a 1,2257 contro dollaro, sta spingendo al rialzo le commodity currencies, che beneficiano anche del balzo del greggio, di poco sotto i 76 dollari al barile.

Il cross dollaro statunitense contro quello canadese perde lo 0,345 portandosi a 1,0263, mentre l'aud/usd sale di 1 punto e mezzo a 0,8623. Oltre a registrare un +1,8% a 0,6970 nel cambio dollaro neo-zelandese/dollaro Usa, il kiwi (dollaro neo-zelandese), guadagna terreno anche contro dollaro australiano (1,2363) e contro la sterlina a (2,1145). Le vendite al dettaglio "core" in Nuova Zelanda di aprile hanno registrato una contrazione dello 0,2%, un dato decisamente migliore rispetto al -0,5% pronosticato alla vigilia dagli analisti.
COMMENTA LA NOTIZIA