1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: sterlina sugli scudi, per la BoE l’inflazione salirà al 5%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indicazioni arrivate dalla Bank of England spingono al rialzo la sterlina. Nel suo consueto Inflation Report la Banca d’Inghilterra ha rilevato come nei prossimi mesi l’inflazione potrebbe salire fino in quota 5%. L’anno prossimo la crescita dei prezzi, grazie all’incremento del costo del denaro, dovrebbe invece attestarsi sopra il 2% per scendere all’1,9% nel medio periodo.

Secondo la stima della BoE il tasso di riferimento d’Oltremanica dovrebbe salire allo 0,8% nell’ultimo trimestre 2011 ed all’1% nei primi mesi del 2012. Il 94% degli analisti scommette su una prima stretta monetaria a novembre. Il pound ha immediatamente capitalizzato queste indicazioni ed in questo momento quota 0,8692 contro euro (-1,2%), 133,61 yen (+0,9%) e 1,6455 dollari statunitensi (+0,6%). Nel report la BoE ha inoltre rilevato come la situazione dell’economia britannica sia peggiorata rispetto a febbraio e che l’andamento del Pil del primo trimestre sia risultato inferiore alle attese. Nei prossimi due anni la stima sulla crescita del Pil è stata così ridotta dal 3,1 al 2,9%.

Tra le altre notizie del giorno, l’euro, penalizzato dalle notizie in arrivo da Atene, quota in calo dello 0,6% contro dollaro a 1,4309 e dello 0,3% nel cross con lo yen a 116,19. Ma non solo Grecia. Il voto del parlamento finlandese sul salvataggio del Portogallo è stato spostato da domani a venerdì. Tensioni che hanno fatto passare in secondo piano il dato relativo l’inflazione tedesca, che ad aprile si è confermata per il terzo mese consecutivo sopra il 2% mettendo a segno un rialzo del 2,4% annuo. Sempre per quanto riguarda i dati macro a marzo il deficit della bilancia commerciale statunitense è salito più delle attese a 48,2 mld di dollari, contro i 47 pronosticati alla vigilia dagli analisti.