Forex: sterlina giù dopo revisione al ribasso Pil Uk

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 28/03/2012 - 10:59
Ancora cattive indicazioni circa l'andamento dell'economia britannica. Oggi è stata annunciata la revisione al ribasso dell'andamento del Pil negli ultimi 3 mesi del 2011 che ha comportato un veloce ritracciamento della sterlina scesa a quota 1,5905 rispetto al dollaro dopo che ieri si era spinta nuovamente sui massimi da novembre a un soffio da quota 1,60.

L'andamento del Pil della Gran Bretagna nel quarto trimestre 2011 è stato rivisto al ribasso a -0,3% t/t dal -0,2% della precedente lettura. A livello tendenziale risulta in progresso dello 0,5%, meno rispetto al +0,7% comunicato in precedenza. Debolezza della congiuntura che aumenta le pressioni per un ulterriore allentamento quantitativo da parte della Bank of England.

Prima parte di seduta in moderato rialzo per l'euro che viaggia in area 1,335 dollari. "Per l'euro i massimi dell'anno a 1,3490 restano la resistenza chiave - commenta oggi Michael Hewson, Senior Market Analyst di CMC Markets UK - una rottura sotto il livello 1,3290/00 ripropone il minimo in area 1,3135 sulla strada verso 1,3000".

Oggi attesa per il dato sugli ordini di beni durevoli negli Usa, attesi in forte recupero a febbraio (+3%) dopo il -4% del primo mese del 2012. In Europa riflettori puntati sull'asta di Bot in Italia. Il Tesoro ha in programma un'asta di Buoni ordinari del Tesoro (Bot) a 6 mesi per 8,5 miliardi di euro. Nell'ultima asta di titoli con analoga scadenza risalente allo scorso 27 febbraio il Tesoro aveva collocato Bot semestrali per 8,75 mld con rendimento medio pari all'1,202%, livello minimo dal settembre 2010.
COMMENTA LA NOTIZIA