1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: sterlina ben gettonata grazie a compattezza della BoE

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Reazione positiva della sterlina alle Minute della Bank of England relative alla riunione dello scorso 5 agosto. Il cross sterlina/dollaro subito dopo la diffusione dei verbali ha invertito la tendenza portandosi in rialzo rispetto al dollaro e alle altre principali valute. Il cross sterlina/dollaro ha toccato un massimo intraday a 1,5687 dollari a 1,5656 dollari mentre prima della BoE era anche sceso sotto quota 1,55.

Dai verbali della Banca centrale britannica si evince che Andrew Sentance e’ rimasto ancora l’unico esponente del comitato a votare per un rialzo dei tassi allo 0,75% rispetto allo 0,50% attuale. Il Monetary Policy Committee ha votato per il mantenimento del programma di acquisto di obbligazioni a quota 200 mld di sterline. Nei giorni scorsi si erano diffusi timori che il comitato potesse mostrare una divisione al suo interno e soprattutto che alcuni membri avessero votato per l’attuazione di nuove misure di quantitative easing. Pertanto, spiegano gli analisti di IG Markets nel loro Forex Focus, sarebbe da ricercare nell’assenza di sorprese all’interno delle Minute dell’ultima riunione della Bank of England la ragione dell’exploit della sterlina.

Le Minute rimarcano come la BoE ritiene che ci siano pochi segnali di aumento delle attese di inflazione. Ieri la sterlina aveva perso valore contro il greenback complice soprattutto il dato di luglio sull’inflazione che ha confermato un livello dei prezzi al consumo sopra il target BoE del 3%. Permanere delle pressioni inflazionistiche che ha spinto il governatore della BoE, Mervyn King, a mandare un’altra lettere pubblica al ministro delle Finanze, George Osborne, su come intende mantenere sotto controllo i prezzi.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ASTA BOND

Italia: Tesoro, mercoledì in asta Bot per 6,75 miliardi

Nell’asta in calendario il prossimo 28 giugno saranno collocati Buoni ordinari del tesoro con scadenza semestrale per 6,75 miliardi. Il 30 giugno scadranno Bot a sei mesi per 6,5 miliardi.

MERCATI

Segno meno per i listini europei

Chiusura all’insegna della prudenza per le borse europee, alle prese con la debolezza del comparto energetico e con indicazioni macro contrastanti arrivate dalla Germania. Il Ftse100 ha terminato l’ultima seduta della settimana con un calo dello 0,2%…

Strategie di investimento

I gestori preferiscono l’azionario europeo a Wall Street. Il report di Bank of America

Reazione positiva della sterlina alle Minute della Bank of England relative alla riunione dello scorso 5 agosto. Il cross sterlina/dollaro subito dopo la diffusione dei verbali ha invertito la tendenza portandosi in rialzo rispetto al dollaro e alle altre principali valute. Il cross sterlina/dollaro ha toccato un massimo intraday a 1,5687 dollari a 1,5656 dollari […]

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Italia: ancora indietro sui tempi di pagamento della Pa

L’Italia continua a portare la maglia nera nella classifica dei tempi effettivi di pagamento da parte della Pubblica amministrazione (Pa). Secondo l’ultimo rapporto di Intrum Iustitia, le imprese italiane pagano a 52 giorni contro 37 della media euro…