Forex: la sterlina accoglie male taglio stime pil da parte della BoE

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 11/08/2010 - 13:20
Revisione al ribasso delle stime di crescita economica da parte della Bank of England. L'Inflation Report trimestrale pubblicato oggi dalla banca centrale inglese vede la crescita del prodotto interno lordo fermarsi al 3% annuo nei prossimi 2 anni rispetto al +3,6% precedentemente stimato. L'istituto guidato da Mervyn King ha inoltre rivisto al ribasso le stime di inflazione al 2012. I prezzi al consumo dovrebbero crescere lo 0,5% in meno rispetto al target al 2012 fissato dalla BoE al 2%. Quest'anno e nel 2011 dovrebbe invece mantenersi sopra il 2%.

"Rispetto al precedente inflation report (di maggio) - ha rimarcato King nella conferenza odierna a Londra - l'outlook economico risulta più debole a causa delle tensioni sul mercato del credito e al taglio al budget che dovrebbe incidere negativamente sulla crescita".
Il taglio alle stime da parte della Bank of England sta pesando oggi sull'andamento della sterlina. Il cross sterlina/dollaro cede a metà giornata lo 0,78% a 1,569.

Intanto oggi i dati sul mercato del lavoro Uk hanno evidenziato un calo di 3.800 unità delle richieste di sussidi di disoccupazione in Gran Bretagna a luglio che si sono così attestate a 1,46 mln, pari al 4,5 per cento della forza lavoro. Le attese erano per un calo più marcato (-17mila).
COMMENTA LA NOTIZIA