Forex: spread Btp/Bund tocca nuovo record, euro torna a soffrire

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 13/09/2011 - 10:33
Forti oscillazioni stamattina per l'euro che si è portato fino a ridosso di quota 1,37 dollari in scia al possibile impegno della Cina ad acquistare bond italiani. Poi le quotazioni della moneta unica hanno invertito repentinamente la rotta scivolando sui minimi di giornata a 1,356.

Le indiscrezioni riportate dal Financial Times indicavano il governo italiano in fase di negoziazione con la Cina per testare la volontà di Pechino di investire in titoli di Stato italiani. Le trattative sarebbero state avviate settimana scorsa con un incontro tra il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, e il ceo del fondo cinese China Investment Corporation, Lou Jiwei. Il ritracciamento nell'ultima ora dell'euro è coinciso con il diffondersi nelle sale operative della voce che la Cina potrebbe non accettare le condizioni proposte dall'Italia per l'acquisto di titoli di stato italiani.

Tensioni ancora molto elevate testimoniate dallo spread Btp/Bund salito ai nuovi massimi storici sopra quota 402 punti base, superando abbondantemente il precedente record toccato a inizio agosto a 389 punti base.

Sale l'attesa per la nuova asta di titoli di stato da parte del Tesoro italiano. Dopo il balzo oltre il 4% dei rendimenti dei BOT a 12 mesi (sui massimi dal settembre 2008), oggi sarà il turno di emissioni a medio-lungo termine per un ammontare complessivo compreso tra 5 e 7 mld.
COMMENTA LA NOTIZIA