1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: la Spagna punta a guadagnare tempo e l’euro perde terreno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seconda seduta consecutiva con il segno meno per l’eurodollaro. Dopo aver toccato quota 1,3138 dollari mercoledì scorso, il livello massimo da un mese, nuova seduta all’insegna della debolezza per il cambio con il biglietto verde che a 1,3044 sembrerebbe diretto verso la soglia psicologica fissata a 1,3 dollari.

Il ritracciamento della moneta unica è da attribuirsi al nuovo tentativo spagnolo di guadagnare tempo ed eventualmente evitare il ricorso all’aiuto esterno. Oggi il premier Rajoy ha fatto sapere di non sentirsi sotto pressione e che l’eventuale richiesta di aiuto da parte di Madrid andrà vagliata con attenzione. In qualunque caso, nel corso del summit Ue non si è discusso di aiuti alla Spagna perché la questione “non era all’ordine del giorno” e attualmente “non c’è nulla di nulla” e, ha aggiunto Rajoy, “finché non sarò io a fare comunicazioni non ci sarà nessuna notizia”.

“Si è configurato un testa-spalle sul grafico orario dell’euro/dollaro che apre a una correzione più marcata nel corso della seduta odierna”, ha commentato Filippo Diodovich, analista di IG. “La rottura al ribasso della neck line nel pomeriggio di ieri e il test come resistenza questa mattina ha completato la figura tecnica”.

“La sensazione è che ora la discesa dovrebbe proseguire sino in area 1,3027, dove tra l’altro andrebbe a toccare la trend line rialzista che passa per i minimi dell’11 ottobre con quelli di lunedì. Affinché questa figura possa essere violata è necessario che il cross superi la neck line a 1,3078 dove passa anche la media mobile a 50 ore. Questo scenario aprirebbe a un allungo sino a 1,3120 e successivamente a 1,3140”.