Forex: settimana con il segno più per il loonie e la sterlina, vendite sullo yen

Inviato da Luca Fiore il Ven, 20/04/2012 - 16:22
Il dollaro canadese si conferma tonico. Le indicazioni arrivate dal n.1 della Bank of Canada, Mark Carney, secondo cui l'andamento di crescita e inflazione rende il ritiro degli stimoli monetari "appropriato", ha sostenuto l'andamento del loonie nel corso dell'ottava. Il cambio usdcad nell'ultima settimana ha evidenziato un calo dello 0,8% ed in questo momento scambia a 0,9909.

Oggi sono stati diffusi i dati relativi l'inflazione di marzo, salita dello 0,4% mensile in versione completa e dello 0,3% m/m in versione "core", quella calcolata al netto delle componenti più volatili. I dati sono risultati sostanzialmente in linea con le attese del mercato. Nessuna sorpresa neanche dal superindice, salito a marzo dello 0,4%.

Settimana con il segno più anche per la sterlina che ha capitalizzato la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione del Comitato di politica monetaria della Bank of England. Le minute hanno evidenziato che nel meeting di aprile i membri a favore della conferma dell'attuale livello di allentamento quantitativo siano saliti a otto, uno in più rispetto alla precedente votazione.

La notizia ha sostenuto gli acquisti di pound, che oggi ha toccato un massimo di seduta a 1,6120 dollari, il livello massimo da 5 mesi, dopo la pubblicazione dei dati relativi le vendite al dettaglio, cresciute a marzo dell'1,8% mensile. Il cambio con l'euro scambia invece a livelli che non si vedevano da 19 mesi a 0,8187.

Indicazioni opposte arrivano invece dal Giappone, dove la Bank of Japan, che si riunirà venerdì prossimo, dovrebbe incrementare le misure di stimolo all'economia. In particolare, alla luce delle nuove misure di stimolo auspicate dal vice Governatore Kiyohiko Nishimura, gli analisti si attendono un incremento del piano di allentamento quantitativo e nuovi acquisti di valuta estera per indebolire lo yen. Nel corso dell'ottava il cambio dollaro/yen è salito di un punto percentuale ed attualmente quota 81,67 mentre il cross euro/yen ha guadagnato l'1,8% e scambia a 107,73.

"Si fa sempre più interessante la salita del cambio UsdJpy -si legge nella nota odierna di FXCM- che ieri ha potuto andare a rompere il primo livello di resistenza di 81,50 per andare poi a testare il livello di transito della linea di tendenza negativa che insiste sul grafico da un mese esatto. 81,70 è il livello dal quale dipenderà un'ulteriore salita... anche se un grafico con candele H4 sembra in procinto di confermare una divergenza ribassista sull'oscillatore stocastico veloce: in questo caso, se dovesse tenere 81,70, possiamo aspettarci il raggiungimento di 81,10 come primo obiettivo."
COMMENTA LA NOTIZIA