1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Forex: segno meno per le scommesse rialziste nette su euro, aussie e loonie (Cftc)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’andamento dell’economia reale raffredda l’entusiasmo degli operatori sulle performance della moneta unica. La Commodity Futures Trading Commission ha annunciato che nella settimana al 12 febbraio le posizioni nette lunghe sulla moneta unica, la differenza tra quelle rialziste e quelle ribassiste, sono scese da 38 a 24 mila contratti.

Segno meno anche per le posizioni nette lunghe sul dollaro australiano, passate da 80.900 a 54 mila (circa la metà rispetto alle 103 mila di dicembre), e su quello canadese, in contrazione da 27.800 a 26.600.

In calo anche il dato relativo le posizioni nette corte sulla divisa nipponica, che da 68.400 si sono attestate a 61.300 e, per la prima volta da settembre, anche nel caso della sterlina le scommesse ribassiste hanno superato quella rialziste passando da +1.200 a -16.800 contratti.