1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: Rba conferma imminente ripresa rialzo tassi, euro in spolvero grazie ad asta irlandese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Reazione soft del dollaro australiano alle minute diffuse stamattina dalla Reserve Bank of Australia (Rba). Verbali della riunione di settembre che confermano quanto anticipato ieri dal governatore della banca centrale australiana, Glenn Stevens, con i tassi che torneranno a salire. Lo scenario centrale, nonostante i possibili rischi per il settore bancario su debolezza economia globale, rimane quello di una forte domanda per il settore minerario con la crescita economica del Paese che si mostra solida. Il mercato ora si interroga soprattutto sulla tempistica del nuovo rialzo dei tassi con l’aumento delle probabilità che avvenga già ad ottobre.
Il cross dollaro Us/dollaro australiano oggi si mantiene a 1,0565 dopo aver raggiunto ieri i massimi a circa 2 anni. Gli analisti di Société Générale mantengono le loro previsioni di un rialzo di 25 punti base nel quarto trimestre con il forte momentum del’economia australiana che spingerà la Rba a muovere al rialzo i tassi.

Intanto oggi i mercati guardano con ottimismo ai riscontri arrivati dalle aste tenutesi oggi in Irlanda e Grecia. Il dollaro continua a pagare dazio sul valutario con cross euro/dollaro in ascesa a 1,3138 dollari. Moneta unica europea che guadagna con decisione anche sulla sterlina (+0,74%) e dollaro canadese (+0,60%).

Dublino è riuscita a collocare 1 miliardo di euro di titoli di Stato al 2018, con il rendimento salito al 6,02% dal 5,08% della medesima emissione dello scorso giugno. Piazzati anche 500 milioni di bond governativi al 2014, con il rendimento cresciuto al 4,76% dal precedente 3,62%. La Grecia ha invece piazzato 300 milioni di euro di titoli di Stato a 3 mesi ad un tasso fisso del 3,975%. La domanda ha superato di ben 6 volte l’offerta.