Forex: il rand si conferma sotto pressione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Quarta seduta consecutiva con il segno meno per il rand. L’ottava della divisa sudafricana inizia all’insegna delle vendite in scia del ritorno dell’avversione al rischio e degli scioperi che stanno colpendo il Paese. I disordini scoppiati nella miniera Marikana, durati sei settimane e costati la vita a 46 persone, si stanno allargando a tutto il Paese in scia dei cospicui aumenti salariali (+22%) concessi da Lonmin per mettere fine alle agitazioni. Nelle ultime ore Amplats ha annunciato di aver inviato, dopo tre settimane di scioperi nelle miniere del Rustemberg, 12 mila lettere di licenziamenti.

Il blocco dell’attività mineraria, che come detto sta coinvolgendo anche altri settori dell’economia (nelle ultime ore si è fermato il comparto trasporti), sta spingendo al ribasso il rand che vede il cambio con il dollaro salire ai massimi dall’aprile 2009 a 8,991 zar. Il cross usdzar negli ultimi sei mesi ha guadagnato il 13,7% spingendo gli analisti a scommettere su un intervento della Banca centrale per fermare il sell-off.

Le agitazioni sindacali, che oltre ai profitti delle minerarie minacciano di tagliare anche gli introiti statali, hanno spinto l’agenzia Moody’s a tagliare il merito di credito del Paese da “A3” a “Baa1” confermando l’outlook a “negativo”. Le tensioni stanno spingendo il rendimento dei bond sudafricani che dal 6,8% toccato il 26 settembre oggi sono saliti in quota 7,5%, il livello maggiore da inizio luglio.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…