1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: nuovo rafforzamento dello yen, euro ritraccia in area 1,38 $

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La debolezza odierna dei mercati spinge gli investitori verso le valute rifugio. Sul mercato valutario si rafforza quindi lo yen e in seconda battuta anche il dollaro con cross euro/dollaro scivolato in area 1,38 dollari, mentre il dollaro/yen scende di oltre mezzo punto percentuale tornando sotto quota 82 yen (81,89), nei pressi dei minimi a oltre 15 anni. Ieri era stato toccato il nuovo minimo dall’aprile 1995 a quota 81,39 yen.

La decisione della Cina di alzare di mezzo punto percentuale il coefficiente di riserva obbligatoria per sei grandi banche commerciali ha spinto il mercato a prevedere un raffreddamento della crescita economica del gigante cinese. Aumento della riserva obbligatoria sulle banche che potrebbe essere il preludio per un rialzo dei tassi di interesse. A Tokyo l’indice Nikkei ha ceduto oltre il 2%, mettendo a segno il maggior calo giornaliero dell’ultimo mese complice il rafforzamento dello yen che ha pesato sulle quotazioni delle società esportatrici.

Il ministro delle finanze giapponese, Yoshihiko Noda, ha rimarcato oggi che il governo rimane pronto a ulteriori interventi dopo quello del mese scorso al fine di frenare l’ascesa della moneta nipponica. “Guarderemo con grande interesse le valute e adotteremo misure audaci se necessario”, ha detto Noda in una conferenza stampa a Tokyo.

Oggi ancora una giornata scarna di dati macro dagli Stati Uniti. Alle 20.00 attesa la pubblicazione delle minute della Federal Reserve della sua riunione del Fomc del 21 settembre. Verbali che dovrebbero fare luce sulle diverse posizioni dei membri del board sull’opportunità o meno di un nuovo round di misure di allentamento quantitativo. Il mercato sconta un annuncio in tal senso già nella prossima riunione di inizio novembre.