1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: la nuova scossa di terremoto spinge al rialzo lo yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Scongiurato lo shutdown, il blocco dei servizi federali, il dollaro prova a recuperare terreno. La ripresa del biglietto verde è però frenata dalle incertezze che hanno accompagnato l’approvazione dei tagli, destinate a riproporsi quando si tratterà di discutere l’innalzamento del limite all’indebitamento, e l’opinione secondo cui la Federal Reserve sarà l’ultima grande banca centrale, Bank of Japan esclusa, ad incrementare il costo del denaro.

L’eurodollaro quota in calo dello 0,2% a 1,4446 e la moneta unica perde terreno anche contro lo yen, con il cross a 122,31. Il cambio dopo aver toccato a 123,27 il livello più alto degli ultimi 11 mesi, in questo momento quota non lontano dai minimi di seduta (122,01). La divisa nipponica in scia della nuova scossa di terremoto che ha colpito il Giappone si rafforza anche contro il dollaro a 84,660 yen.

Anthony Grech di IG Markets rileva come “la notizia del terremoto abbia spinto gli investitori a comprare yen in vista dei rientri di capitali in Giappone. I recenti eventi catastrofici potrebbero convincere i maggiori gruppi assicurativi del Paese a liquidare gli investimenti esteri”.

Da domani rappresentanti del Fondo monetario internazionale, della Bce e della Commissione europea arriveranno a Lisbona per iniziare a negoziare il piano di aiuti al Portogallo. Tre le condizioni poste dall’Eurogruppo perché Lisbona possa beneficiare dei prestiti: un piano di aggiustamento dei conti pubblici, riforme strutturali per rilanciare la crescita e la competitività ed un intervento sulle banche per garantire un’adeguata liquidità e la solvibilità dell’intero settore finanziario, la cui situazione è molto peggiorata negli ultimi tempi.