1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: novità da Spagna sostengono euro, aussie di nuovo a ridosso della parità

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il piano di aiuti varato nel fine settimana per le banche spagnole (massimi 100 mld di euro) contribuisce a risollevare le quotazioni dell’euro risalite sopra quota 1,26, sui massimi a oltre 2 settimane, per poi attestarsi a quota 1,2575. “La salita al livello 1,2630 deve essere sostenuta per ritentare la quota 1,2820/30”, rimarca oggi Michael Hewson, Senior Market Analyst di CMC Markets UK, che indica come un supporto importante è posto a quota 1,2290. Il piano di aiuti varato nel fine settimana ha dato ossigeno al settore bancario iberico con risvolti positivi anche sui rendimenti dei titoli di stato spagnoli tornati in area 6%, oltre 20 punti base sotto quelli di venerdì scorso.

“Esaurito lo slancio per le buone notizie sulla Spagna, potrebbero tornare a dominare le pressioni ribassiste”, commenta Asmara Jamaleh di Intesa Sanpaolo che comunque ritiene che, salvo notizie negative, l’euro non dovrebbe inaugurare nuovi minimi sotto l’1,2288 dell’1 giugno. L’agenda internazionale vede domenica prossima (17 giugno) le elezioni politiche in Grecia, e subito dopo, il 18-19 giugno, il vertice G20.

Tra le altre valute da segnalare il nuovo attacco alla parità rispetto al dollaro usa da parte del dollaro australiano. Il cosiddetto aussie si è portato oggi fino a 0,9994 grazie al ritorno dell’appetito al rischio sui mercati susseguente la concessione di aiuti per il sistema bancario spagnolo. Ma la valuta australiana beneficia anche del rialzo a sorpresa a maggio del surplus commerciale della Cina, principale partner commerciale dell’Australia, favorito dal progresso del 15,3% dell´export, progresso più che doppio rispetto alle attese.