1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Forex: nel 2017 ampliarsi differenziali di tasso/rendimento dovrebbe favorire discesa dello yen (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo yen si mantiene debole sui mercati valutari con le attenzioni rivolte alle mosse delle banche centrali. La mossa della Bce di allungare il QE fino a fine 2017 riducendo al contempo l’ammontare degli acquisti mensili (da aprile 2017) ha favorito la discesa dello yen, con cross usd/jpy che è salito in area 114,5.
Il governatore della Bank of Japan Kuroda ha detto che le incertezze politiche emerse in questo 2016 hanno avuto un impatto economico e di mercato rilevante. L’eventuale protrarsi di tale incertezza e rischi associati nel corso del 2017 potrebbero ancora una volta accrescere la risk aversion e favorire lo yen, ma secondo gli esperti di Intesa Sanpaolo, pur essendo certamente questo un importante fattore di rischio verso l’alto per la valuta giapponese, il tema centrale nel 2017 sarà quello dell’ampliarsi dei differenziali di tasso/rendimento, che dovrebbe far prevalere le pressioni ribassiste sullo yen.