Forex: la moneta unica sopra 1,24 contro dollaro, Cameron preoccupato dall'inflazione -1-

Inviato da Luca Fiore il Ven, 28/05/2010 - 12:02
La moneta unica continua a recuperare terreno sul valutario. La terza seduta consecutiva di guadagni sulle piazze asiatiche aumenta negli operatori l'appetito per il rischio, anche se è da rilevare che gli aggiornamenti macroeconomici arrivati dal Giappone, e quelli di ieri dagli Stati Uniti (revisione al ribasso del Pil del primo trimestre e nuove richieste di sussidio in calo meno del previsto), hanno un po' raffreddato gli entusiasmi.

Ad aprile l'indice dei prezzi al consumo giapponese ha registrato un calo di 1 punto e mezzo percentuale, segno che la deflazione resta uno dei maggiori problemi dell'economia del Sol Levante, ed il tasso di disoccupazione è salito al 5,1%. Indicazioni negative anche dalle spese dei consumatori, -0,7% congiunturale; ha invece stupito in positivo il +4,9% annuo delle vendite al dettaglio.

Nonostante l'affievolirsi dei recuperi sui mercati finanziari, l'euro continua la sua risalita e, dopo un massimo di seduta toccato a 1,2453, in questo momento il cross con il dollaro si conferma sopra quota 1,24 a 1,2408 (+0,34%). Una prima resistenza è individuabile in area 1,245. La moneta unica beneficia del sostegno di Pechino e delle migliorate condizioni dell'interbancario, dopo la stabilizzazione del Libor.
COMMENTA LA NOTIZIA