Forex: le payrolls spingono al rialzo il biglietto verde

Inviato da Luca Fiore il Ven, 09/03/2012 - 15:59
Il dollaro vola dopo i dati arrivati dal mercato del lavoro. Le indicazioni migliori delle attese arrivate anche a febbraio dalle buste paga stanno spingendo al rialzo il biglietto verde che sale di 1 punto percentuale nel cambio con la moneta unica e quota ai massimi da 10 mesi nel cross con la divisa nipponica. Il primo incrocio in questo momento si attesta a 1,3137 dollari mentre il secondo scambia a 82,25 yen.

A febbraio il mercato del lavoro statunitense ha evidenziato un saldo delle buste paga, nei settori non agricoli, positivo per 227 mila unità. Si tratta del terzo mese consecutivo in cui la crescita delle payrolls supera le 200 mila unità. Gli analisti avevano pronosticato un incremento meno consistente (+210 mila). Non solo. Il dato di gennaio è stato rivisto da 243 a 284 mila unità. Stabile invece il tasso di disoccupazione, confermatosi all'8,3%.

Il greenback beneficia del fatto che il nuovo rafforzamento evidenziato dal mercato del lavoro allontana, forse definitivamente, l'ipotesi di un nuovo piano di allentamento quantitativo (Quantitative Easing 3). In scia con quest'impostazione le dichiarazioni rese la scorsa settimana dal n.1 della Fed, Ben Bernanke, che aveva smorzato le attese di un QE3 rimarcando che in presenta di un miglioramento del mercato del lavoro l'inflazione potrebbe essere spinta temporaneamente al rialzo dal nuovo balzo dei prezzi energetici.

Nel corso della seduta indicazioni positive sono arrivate anche dalle adesioni allo swap sul debito greco che attestandosi all'85,8% hanno ampiamente superato la soglia del 75% e dai dati relativi l'inflazione cinese, scesa a febbraio dal 4,5 al 3,2% annuo.
COMMENTA LA NOTIZIA