Forex: le minute della BoE penalizzano la sterlina, attesa per il Budget statement

Inviato da Luca Fiore il Mer, 23/03/2011 - 11:52
Sterlina in calo dopo le minute della Bank of England. Nell'ultima riunione del 9-10 marzo, il Comitato di Politica Monetaria della BoE ha confermato il costo del denaro allo 0,5% con una maggioranza di 6 votanti. 3 i voti contrari, 2 a favore di un incremento di 25 punti base allo 0,75% (Spencer Dale e Martin Weale) ed 1 per una stretta più vigorosa all'1% (Andrew Sentance). Quasi unanimità invece, 8 voti a favore, nella votazione che ha confermato del piano di allentamento quantitativo a 200 mld di sterline. L'unico voto contrario è stato quello di Adam Posen, secondo il quale il piano va ampliato di 50 mld di sterline.

Il pound risulta penalizzato dalle dichiarazioni contenute nei verbali. La BoE ha evidenziato prima di tutto l'incertezza che caratterizza l'attuale scenario economico. "Anche se alcune analisi hanno evidenziato un miglioramento, le spese e la fiducia dei consumatori sono scese"; un andamento che implica che "al momento è troppo presto per definire l'intensità della ripresa economica". Un altro fattore che potrebbe concorrere a rinviare una stretta monetaria è rappresentato dall'instabilità geopolitica, "che nell'incrementare i prezzi del greggio ha aumentato l'incertezza su crescita e inflazione" perché "le notizie delle ultime settimane non hanno chiarito se l'inflazione è destinata a scendere o a salire nel medio termine".

Nonostante la Banca Centrale ritenga che l'inflazione potrebbe superare nei prossimi mesi il 5% (4,4% a febbraio), il mercato sta punendo il pound perché vede allontanarsi l'ipotesi di una stretta monetaria. Come rileva Michael Hewson, analista di CMC Markets, nel suo Forex Morning Comment "anche solo un voto contrario in più, oltre a Dale, Weale e Sentance, avrebbe incrementato le attese per una prossima stretta monetaria".

La sterlina scambia a 0,8716 contro euro (+0,66%) ed a 1,6294 nel cable, il cambio sterlina-dollaro (-0,38%). In deciso calo anche il gbp/jpy (-0,58% a 131,75) ed il gbp/chf (-0,91% a 1,4650). Oggi è anche il Budget Day, il giorno del varo della legge finanziaria. Alle 13.30 il Cancelliere dello Scacchiere George Osborne presenterà il Budget statement, il suo "Budget per la crescita".
COMMENTA LA NOTIZIA