1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: le indiscrezioni sulla crescita cinese spingono al rialzo la moneta unica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna la propensione al rischio sul mercato valutario. Nonostante le indicazioni macro in arrivo dagli Stati Uniti, nel corso della seconda parte le piazze finanziarie, le risorse di base e le valute ad alto rendimento sono state spinte al rialzo dall’indiscrezione secondo cui la crescita cinese del primo trimestre potrebbe battere le attese del mercato. Secondo i rumor il Pil del Celeste impero, la cui pubblicazione è prevista per le 4 di domani mattina, nei primi tre mesi dell’anno potrebbe essere cresciuto del 9% annuo, decisamente al di sopra del +8,4% previsto dagli analisti.

La notizia ha spinto al rialzo l’eurodollaro, che quota nei pressi dei massimi di seduta a 1,3172, ed il cross con lo yen, che guadagna lo 0,3% portandosi a 106,58. In evidenza anche le commodity currencies, quelle che dovrebbero beneficiare maggiormente della nuova prova di forza dell’economia cinese. Il cambio tra il dollaro statunitense e quello canadese segna un calo dello 0,8% a 0,9949 mentre il cross aud/usd sale di oltre 1 punto percentuale portandosi a 1,0431.

L’aussie guadagna terreno anche nell’incrocio con l’euro, che arretra dello 0,6% a 1,2631. A marzo i posti di lavoro in Australia sono saliti di 44 mila unità, contro i +6 mila del consenso, mentre il tasso di disoccupazione si è confermato al 5,2%. Il mercato si attendeva un aumento al 5,3%.

Indicazioni invece negative dal mercato del lavoro statunitense, con le nuove richieste di sussidio salite nella settimana al 7 aprile di 13 mila unità a 380 mila, il livello maggiore da fine gennaio. +2,8% a/a per il Ppi di marzo mentre il dato relativo la bilancia commerciale ha fatto segnare un inatteso calo (-12%) a 46 miliardi di dollari.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CALCIO

Juventus: acquisizione definitiva del calciatore Juan Cuadrado

La Juventus, che ieri si è laureata Campione d’Italia per il sesto anno consecutivo, ha emesso una nota per annunciare che “a seguito del verificarsi delle prestabilite condizioni contrattuali”, è scattato l’obbligo di acquisto a titolo definitivo da…

COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COLLOCAMENTO AZIONI

Emak: Yama avvia un collocamento sul 10% del capitale

Yama Spa, azionista di maggioranza di Emak con il 75,185% del capitale, ha avviato la cessione di massime 16,4 milioni di azioni, corrispondenti a circa il 10% del totale. Il collocamento verrà realizzato attraverso una procedura di accelerated book …

MERCATI

Mercati europei contrastati. Tonfo per la belga UCB

Avvio di settimana contrastato per le borse europee: a Londra il Ftse100 ha terminato a 7.496,34 punti, +0,34%, il Dax si è fermato a 12.619,46, -0,15%, e il Cac40 a 5.322,88, -0,03%.

Acquisti sull’euro, che ha aggiornato i massimi da novembre a …