Forex: investitori cauti in vista del week-end, prese di profitto sull'euro

Inviato da Luca Fiore il Ven, 20/01/2012 - 18:36
Profit taking sull'euro. La cautela che prevale sui mercati in vista del weekend spinge al ribasso la moneta unica. Dopo aver toccato i massimi da due settimane in scia dei risultati delle aste di titoli pubblici in Portogallo, Spagna e Francia, un euro è scambiato a 1,2944 dollari ed a 99,63 yen lo 0,2 e lo 0,35 per cento in meno rispetto al dato precedente.

A dispetto dell'andamento odierno, nel corso dell'ottava i due incroci hanno entrambi messo a segno un rialzo di 2 punti percentuali. Christopher Beauchamp di IG Markets sottolinea come l'intonazione per il cambio eurusd rimanga negativa. "Nonostante l'incremento registrato nell'ultima settimana -ha dichiarato l'analista- il trend di lungo periodo non offre molto sostegno alla moneta unica, il cui andamento è ancora orientato al ribasso".

In Europa i riflettori sono puntati su Atene che a breve dovrebbe annunciare il piano di svalutazione e riscadenziamento del debito. Secondo le ultime indiscrezioni il piano di swap comporterebbe una perdita di valore del 65-70% per i titoli di Stato ellenici detenuti dalle banche.

Il clima di generale avversione al rischio sta sostenendo il dollar index che in questo momento scambia a 80,2 punti. Stabile il cambio dollaroyen che si attesta a 76,97 e segno più per il cable, il cross sterlinadollaro, che sale a 1,5532 (+0,3%).

A dicembre le vendite al dettaglio in Gran Bretagna hanno segnato un rialzo dello 0,6% rispetto a novembre, quando erano scese dello 0,5%. Dagli Stati Uniti, terzo incremento consecutivo per le vendite di case esistenti, salite a dicembre del 5% a 4,61 milioni.
COMMENTA LA NOTIZIA