Forex: gli operatori scommettono ancora sulla Bce, euro sopra quota 1,44 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non si ferma la corsa dell’euro. Gli operatori, che già guardano alle prossime strette monetarie in Eurolandia, stanno spingendo al rialzo l’eurodollaro che quota ai massimi da inizio 2010 a 1,4436. Secondo il consenso, nel 2011 l’Eurotower potrebbe mettere in campo altri due rialzi da 25 punti base, anche se alcuni analisti arrivano a pronosticarne addirittura 3.

La moneta unica guadagna terreno anche contro lo yen, favorito ieri dal nuovo sisma che ha colpito il Giappone. L’eurjpy scambia in rialzo di 1 punto percentuale a 122,67. L’euro beneficia anche dei dati in arrivo dalla Germania, che hanno rilevato una crescita delle esportazioni del 2,7% a febbraio, dopo il -1% della precedente rilevazione.

Intanto l’operazione-Portogallo procede spedita. L’Eurogruppo ha infatti accolto positivamente la richiesta di aiuti lanciata dal Portogallo. I ministri hanno invitato la Commissione Ue, la Banca centrale europea (Bce) ed il fondo monetario per mettere a punto un piano e adottare gli opportuni provvedimenti per salvaguardare la stabilità finanziaria.

Il presidente dell’Eurogruppo, Jean Claude Juncker, ha precisato che il piano per Lisbona potrà essere adottato entro metà maggio e dovrà essere implementato il più rapidamente possibile dopo la formazione del nuovo governo (le elezioni si terranno il prossimo 5 giugno).