Forex: gli indici Pmi di dicembre danno una spinta all’euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo una prima parte di giornata senza verve, a metà mattinata la moneta unica europea ha accelerato al rialzo cavalcando le buone indicazioni arrivate dagli indici Pmi dell’eurozona. L’indice Pmi manifatturiero dell’eurozona a dicembre è salito a 56,8 punti dai 55,3 del mese precedente. Si tratta della lettura preliminare. Il dato è andato oltre le attese che erano ferme a 55,2 punti. Ancora una volta segnali di forza dalla Germania: l’indice Pmi manifatturiero della prima economia europea è salito a 60,9 da 58,1 punti. In flessione invece l’indice Pmi servizi dell’eurozona che a dicembre risulta pari a 53,7 punti dai 55,4 precedenti (il consensus era 55,2 punti).

Alle 10.45 il cross euro/dollaro viaggia nei pressi dei massimi intraday a quota 1,3242 dollari. La moneta unica guadagna terreno anche rispetto al franco svizzero (+0,26% a 1,2824). Oggi la Banca centrale elvetica ha confermato i tassi di interesse allo 0,25%. Il dollaro sta ritracciando dai massimi a circa 3 mesi sulo yen mantenendosi comunque lievemente sopra quota 84 yen.

Oggi pomeriggio attesa principalmente per i dati sul mercato immobiliare. In arrivo i riscontri di novembre sull’avvio di nuove costruzioni abitative: il consensus vede un progresso a quota 550 mila unità dalle 519 mila di ottobre. I permessi edilizi sono invece attesi a 560 mila dai 552 del mese precedente. In agenda anche il consueto dato sulle richieste settimanali di sussidi: 425 mila è l’attesa dai 422 della scorsa settimana.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…