1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: l’euro/dollaro si riporta sopra 1,26 in attesa dei dettagli degli stress-test

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tutti in attesa dei dettagli sugli stress-test. Dopo che Francia, Germania, Spagna e Austria hanno annunciato che le loro banche hanno superato gli stress-test è tornato d’attualità lo scetticismo sulla severità di queste prove; gli operatori sono quindi in attesa di conoscere le metodologie utilizzate e la casistica prevista. Se i test venissero considerati troppo morbidi l’euro, proprio ora che il sentiment sulla situazione spagnola sembrerebbe in via miglioramento e che gli aggiornamenti macroeconomici hanno incrementato negli operatori i dubbi sulla forza della ripresa statunitense, sarebbe il primo a pagare pegno.

L’euro/dollaro in questo momento scambia invariato rispetto al dato precedente a 1,2621, dopo che i ribassi dei mercati finanziari nella prima parte avevano portato il cross a toccare un minimo di seduta a 1,2553. La moneta unica perde invece terreno contro yen, portando l’eur/jpy a 110,14 (-0,4%), contro franco svizzero (1,3297, -0,6%) e contro dollaro australiano (1,4721, -0,5%). L’aussie guadagna terreno anche contro il biglietto verde, portando l’aud/usd a 0,8574 (+0,6%).

Per quanto riguarda il fronte macro, in linea con le attese il +0,2% trimestrale ed il +0,6% del Pil europeo del primo trimestre mentre indicazioni deludenti sono arrivate dagli ordini all’industria tedesca a maggio, scesi di mezzo punto percentuale. Dagli Stati Uniti +6,7% per l’indicatore che misura le richieste settimanali di mutui e -0,5% mensile (3% tendenziale) per le vendite al dettaglio Redbook.

In calendario domani la riunione del board Bce; al di là della scontata conferma del costo del denaro all’1%, sarà interessate per gli investitori seguire la conferenza stampa del numero uno dell’Eurotower, Jean Claude Trichet.

Commenti dei Lettori
News Correlate
OBBLIGAZIONARIO

Saipem: rinnovato e ampliato il Programma EMTN

Via libera del Cda di Saipem al rinnovo per un anno del programma di emissioni di prestiti obbligazionari non convertibili denominato Euro Medium Term Notes Programme (“EMTN”), in scadenza nel prossimo mese di luglio.

L’importo massimo delle obbl…

NUOVI CONTRATTI

Astaldi: nuovo contratto ferroviario da 82 milioni di euro in Polonia

Il Gruppo Astaldi si è aggiudicato i lavori di ammodernamento di una tratta della Linea ferroviaria E-59 Varsavia-Poznań (Lotto IV). Il valore delle opere da realizzare è pari a 82 milioni di euro, con Astaldi leader di un raggruppamento di impr…

IMMOBILIARE

Beni Stabili: venduto immobile a Luxottica per 114,5 milioni

Beni Stabili oggi ha firmato un accordo per la vendita al Gruppo Luxottica di un immobile, uso uffici, di 11.705 mq situato a Milano in via San Nicolao per circa 114,5 milioni di euro.

Il prezzo dell’immobile è superiore al valore di perizia e ge…

MERCATI

Mercati europei sotto la parità. BCE e BoE sotto i riflettori

Chiusura sotto la parità per le borse europee in scia della debolezza del comparto delle utilities (-2,4%), delle Tlc (-1,3%) e dell’automotive (-1,57%). A penalizzare quest’ultimo settore è stato il warning lanciato dalla tedesca Schaeffler (-10,87%…