Forex: l’euro testa importanti supporti in attesa dello Zew

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mattinata difficile per l’euro che sta cedendo progressivamente terreno rispetto al dollaro. Il cross viaggia a 1,2537 dopo aver toccato dei minimi di giornata a quota 1,2526 dollari. Biglietto verde che insieme allo yen sta guadagnando terreno oggi rispetto alle altre principali valute nonostante la positività dei mercati europei in avvio di giornata.
Il cross euro/dollaro si muove “all’interno del range compreso fra 1,2480 e 1,27”, si legge nel commento odierno sul mercato valutario degli analisti di Forex Capital Markets (FXCM). “Ieri – prosegue il report di Fxcm – abbiamo assistito ad un ulteriore restringimento di questa fascia con un test nel primo pomeriggio del minimo di giornata a 1,2550, coincidente con il minimo dei prezzi dal 7 luglio creando così un doppio minimo da tenere in considerazione. Passando su un timeframe giornaliero notiamo che la tendenza rimane ancora ribassista, racchiusa dalla trendline discendente dal doppio massimo di fine novembre a 1,5140, ma che potrebbe essere interrotta, con buono spazio di salita dell’euro, con un superamento a rialzo del range di breve in cui i prezzi si sono venuti a trovare”.
Michael Hewson, analista di Cmc Markets, conferma come siamo in presenza di una resistenza in area 1,27 dollari con il superamento dei massimi di settimana scorsa (1,275 $) potrebbe garantire un movimento verso quota 1,30 dollari, parallelamente la tenuta del supporto posto a 1,248 è essenziale per il mantenimento del trend positivo delle ultime sedute.

Nella nottata è iniziata l’attesa stagione delle trimestrali. I numeri di Alcoa non hanno deluso le attese: il colosso dell’alluminio ha visto il ritorno all’utile nel secondo trimestre 2010 con un Eps di 0,13 dollari, lievemente oltre il consensus con ricavi in salita del 22% e il miglioramento dell’outlook sulla domanda mondiale di alluminio. Oggi sarà il turno dei conti trimestrali di Intel.

Sul fronte macro invece i riflettori oggi sono rivolti sull’indice Zew di luglio, atteso ancora in calo. Il consensus è 25,3 punti dai 28,7 del mese precedente. Si tratterebbe dei minimi a 15 mesi. L’indice misura la fiducia degli investitori tedeschi in relazione alla crescita economica nei prossimi sei mesi e si basa su un sondaggio effettuato dall’istituto di ricerca Zew tra 400 analisti ed esperti di finanza. Nel pomeriggio è attesa invece la bilancia commerciale Usa a maggio (consensus -39 mld dai -40,3 mld del mese precedente).

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…