1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: euro tenta recupero, indietreggia lo yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Incipit della nuova ottava con tentativo di rimbalzo per l’euro dopo che dal vertice G8 è emersa l’intenzione comune di combattere la crisi del debito dell’eurozona con la permanenza della Grecia nell’euro. Il cross rispetto al dollaro Usa viaggia in area 1,278 dopo avere superato nella notte quota 1,28. La divisa europea è reduce dall’ennesima settimana difficile dovuta all’acuirsi delle tensioni legate alla crisi del debito con cross sceso fino a un minimo a 1,2641, non lontano dal minimo annuo pari a 1,2625 e che risale al 16 gennaio scorso.

L’ufficio Studi di Intesa Sanpaolo vede la possibilità di ulteriori cali dell’euro in area 1,25 dollari in un orizzonte a un mese. “Tuttavia – sottolinea la nota odierna di Asmara Jamaleh – alla luce degli ultimissimi sviluppi, l’accresciuto rischio di un’eventuale uscita della Grecia dall’UEM genera il rischio di un calo più profondo dell’euro, al di sotto di 1,25”. L’economista di Intesa Sanpaolo rimarca come risulti difficile quantificare il downside collegato all’eventuale uscita della Grecia dall’euro perché trattasi di evento che non avrebbe precedenti storici. si potrebbe ipotizzare un range di caduta tra 1,25 e 1,18 ricordando come in occasione della “prima” crisi greca nel 2010 il cambio precipitò da 1,35 a 1,18 (minimo puntuale del 7 giugno 2010: 1,1877) in meno di due mesi, tra aprile e giugno.

Tra le altre valute da notare il cambio di rotta dello yen che cede terreno rispetto alle altre principali valute. A sostenere la discesa della valuta nipponica è la speculazione circa la possibilità di un nuovo intervento da parte della Bank of Japan per stimolare la crescita economica indebolendo la valuta locale. la riunione della banca centrale, che già a febbraio e ad aprile aveva aumentato di complessivi 20.000 miliardi di yen l’ammontare del piano di acquisto di asset, è prevista per mercoledì 23 maggio. Lo stesso giorno arriverà anche l’importante lettura di aprile relativa alla bilancia commerciale, il cui deficit è visto in deciso aumento (-470 mld di yen secondo il consensus Bloomberg dagli 82,6 mld del mese precedente).