1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: euro sotto pressione, il cross con il dollaro si conferma sotto 1,35

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’eurodollaro anche nella seconda parte si conferma sotto quota 1,35, ai minimi da 3 settimane. Oggi in Europa riflettori puntati sull’Eurogruppo, chiamato a discutere della riforma del patto di stabilità. Gli analisti scommettono sul nulla di fatto. Intanto dall’Irlanda il partito di opposizione, che secondo i sondaggi è destinato a vincere le elezioni della prossima settimana, ha annunciato di voler rinegoziare il piano di salvataggio dell’ex tigre celtica.

La divisa europea risulta penalizzata anche dal -0,1% m/m messo a segno dalla produzione industriale a dicembre. “Mentre le prospettive per l’euro potrebbero cominciare a vacillare, l’economia statunitense continua a mostrare segni di miglioramento che supportano il dollaro”. rileva Christopher Beauchamp di IG Markets.

Per acquistare un euro al momento sono necessari 1,3461 dollari Usa e 112,17 yen. Il dollaro/yen quota invece di poco sotto la lettura precedente a 83,330. Per quanto riguarda il Giappone, nonostante il -0,3% t/t, il pil del quarto trimestre 2010 (+1,1 per cento annualizzato) è comunque risultato migliore delle attese. Da Tokyo è quindi arrivata l’ufficializzazione. La Cina ha sorpassato il Giappone ed adesso rappresenta la seconda economia mondiale.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ASTA BOND

Italia: Tesoro, mercoledì in asta Bot per 6,75 miliardi

Nell’asta in calendario il prossimo 28 giugno saranno collocati Buoni ordinari del tesoro con scadenza semestrale per 6,75 miliardi. Il 30 giugno scadranno Bot a sei mesi per 6,5 miliardi.

MERCATI

Segno meno per i listini europei

Chiusura all’insegna della prudenza per le borse europee, alle prese con la debolezza del comparto energetico e con indicazioni macro contrastanti arrivate dalla Germania. Il Ftse100 ha terminato l’ultima seduta della settimana con un calo dello 0,2%…

Strategie di investimento

I gestori preferiscono l’azionario europeo a Wall Street. Il report di Bank of America

L’eurodollaro anche nella seconda parte si conferma sotto quota 1,35, ai minimi da 3 settimane. Oggi in Europa riflettori puntati sull’Eurogruppo, chiamato a discutere della riforma del patto di stabilità. Gli analisti scommettono sul nulla di fatto. Intanto dall’Irlanda il partito di opposizione, che secondo i sondaggi è destinato a vincere le elezioni della prossima […]

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Italia: ancora indietro sui tempi di pagamento della Pa

L’Italia continua a portare la maglia nera nella classifica dei tempi effettivi di pagamento da parte della Pubblica amministrazione (Pa). Secondo l’ultimo rapporto di Intrum Iustitia, le imprese italiane pagano a 52 giorni contro 37 della media euro…