1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: l’euro scende sotto 1,4 dollari, la periferia dell’Eurozona torna sotto i riflettori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’euro torna sotto quota 1,4 dollari. Dopo 4 sedute di guadagni ed i massimi da 4 mesi, in corrispondenza della chiusura dei listini europei la moneta unica si è riportata sotto quota 1,4 contro dollaro. In questo momento per acquistare un euro sono necessari 1,3958 dollari.

Oggi la moneta unica è arrivata a toccare un massimo di seduta 1,4035 dollari nonostante il downgrade della Grecia. Moody’s ha annunciato di aver ridotto il rating sul Paese ellenico di tre livelli, a “B1” dal precedente “Ba1”, assegnando un outlook negativo.

Nonostante la notizia di un possibile incremento del costo del denaro in Europa sia particolarmente allettante, si tratterebbe del primo incremento dopo le politiche ultra-espansive degli ultimi anni, la decisione di Moody’s sta riaccendendo negli operatori i timori sulla tenuta del debito della periferia dell’Eurozona.

“Ci chiediamo se il mercato stia tenendo d’occhio l’euro in vista del summit di questo mese, visto che il consenso politico sulle misure da adottare sembrerebbe scarso” rileva John J. Hardy, Consulente di Saxo Bank. Secondo Hardy “il cambio eur/usd potrebbe ben presto ricevere un duro colpo”.