1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: l’euro sale in scia delle indiscrezioni sul nuovo piano salva-Grecia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La prima bozza del nuovo piano destinato ad Atene sta galvanizzando la moneta unica. Il piano prevede un ruolo chiave del fondo salva-Stati EFSF (European Financial Stability Facility), che potrebbe garantire i bond targati Atene, estendere i finanziamenti concessi da 7,5 ad almeno 15 anni e concedere linee di credito “cautelative”. Le nuove obbligazioni del Fondo saranno emesse al 3,5%, 1 punto percentuale al di sotto del tasso attuale.

Il nuovo pacchetto di aiuti destinato ad Atene prevede il coinvolgimento dei privati anche se non ancora sarebbe stata scelta la modalità tra le tre in lizza. I titoli greci potrebbero essere acquistati sul secondario dall’EFSF, potrebbero essere rinnovati (rollover, proposta francese) o potrebbero essere scambiati con nuovi titoli (swap, proposta tedesca). Ma la bozza prevede anche incentivi per favorire la crescita e la competitività di Atene, una sorta di “Piano Marshall” all’ombra del Partenone.

La notizia ha ovviamente ringalluzzito la moneta unica, che scambia ai massimi da due settimane contro un dollaro indebolito dal nuovo ultimatum lanciato da S&P’s. L’agenzia di rating ha ribadito che esiste il 50% di probabilità che la tripla A statunitense subisca un taglio nei prossimi tre mesi. Il downgrade potrebbe aver luogo sia se il parlamento statunitense non dovesse approvare l’estensione del tetto del debito e sia se l’approvazione della misura non dovesse prevedere misure di riduzione del deficit.

L’eurodollaro dopo un massimo di seduta toccato nella seconda parte sopra 1,44, quota in rialzo dello 0,8% a 1,4376 mentre il cross con lo yen sale dello 0,4% a 112,86. Minimi da quattro mesi per il dollaroyen che scende a 78,51 (-0,3%).