Forex: l'euro ritraccia, pesano le notizie in arrivo da Germania e Portogallo

Inviato da Luca Fiore il Lun, 07/02/2011 - 15:21
Dopo una prima parte in scia dell'andamento dei listini azionari, la pubblicazione del dato tedesco relativo gli ordini all'industria indebolisce la moneta unica. Se nel corso della mattina l'euro aveva toccato quota 1,3626 dollari e 112,18 yen, in questo momento i rispettivi cross scambiano 1,3525 e 111,29.

Come detto, a penalizzare le quotazioni ci hanno pensato gli ordini all'industria tedeschi, scesi a dicembre del 3,4% mensile. Gli analisti, dopo il +5,2% della precedente rilevazione, avevano pronosticato un calo meno marcato dell'1,8% congiunturale.

L'umore degli operatori sconta anche le prese di beneficio ed il lancio del bond sindacato quinquennale da parte del Tesoro portoghese. Secondo indiscrezioni anche Madrid, dopo il collocamento del 17 gennaio scorso, starebbe valutando l'ipotesi di racimolare fondi evitando il ricorso al mercato.

Il dollaro quota tonico anche nei confronti della divisa giapponese ed in questo momento l'incrocio tra le due valute si porta a 82,250 yen. David Choe da IG Markets rileva come il greenback stia beneficiando del calo al 9% messo a segno dal tasso di disoccupazione "che nell'incrementare il rendimento dei Treasury sta sostenendo il biglietto verde". L'analista sottolinea che la divisa giapponese potrebbe recuperare terreno grazie ai guadagni delle società nipponiche, destinati ad incrementare la domanda di yen.
COMMENTA LA NOTIZIA