Forex: l’euro ritraccia i guadagni, guadagna terreno lo yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo i massimi da due mesi in corrispondenza della barriera posta a 1,3, la moneta unica ritraccia i guadagni nel cross con il biglietto verde quotando in questo momento 1,2922. Il superamento di quota 1,3, massimo di seduta a 1,3007, aveva potuto beneficiare da un lato delle tensioni legate ai debiti sovrani in Europa, che ultimamente sembrerebbero essersi ridimensionate, e dall’altro della debolezza mostrata negli ultimi tempi dal fronte macroeconomico a stelle e strisce.

Deludenti anche le indicazioni arrivate oggi: l’inflazione a giugno ha messo a segno il terzo calo consecutivo registrando un -0,1% (in linea con le attese, +0,2% per il dato “core”) e la fiducia dei consumatori misurata dall’Università del Michigan è scesa a 66,5 punti. Oggi a favore della moneta unica hanno giocato anche le dichiarazioni del premier cinese Wen Jaibao, che ha ribadito che il Vecchio continente “è uno dei più importanti mercati dove investire le riserve del Celeste Impero”.

Ma oggi non ci sono solo i dati macroeconomici a ribadire che la ripresa sarà più lenta di quanto preventivato. I numeri trimestrali di colossi del calibro di Citigroup, Bank of America e General Electric hanno confermato che il giro d’affari stenta a ripartire e che la tenuta dei conti si deve quasi esclusivamente al drastico taglio dei costi (forza lavoro in primis) attuato nei mesi precedenti. I dubbi sulla forza della ripresa globale stanno favorendo il ritorno dello yen, con il cross usd/jpy in calo ai minimi da 6 mesi a 86,460 (-1%).

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…