1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: l’euro ritraccia dai massimi da novembre nel giorno della Bce

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cresce l’attesa per le parole che arriveranno dalla Bce in merito alle intenzioni future sui tassi. Il particolare il mercato si attende che il presidente dell’istituto centrale, Jean Claude Trichet, ponga l’accento sull’intenzione della Bce di mettere mano sui tassi nei prossimi mesi se si concretizzerà un ulteriore aumento delle pressioni sui prezzi. Intanto oggi il cross euro/dollaro viaggia in area 1,384 $, poco sotto i massimi da novembre toccati alla vigilia.

“L’Euro, dopo aver oltrepassato ieri la resistenza tecnica posta a 1,3860, si prepara a registrare ulteriori guadagni oggi in concomitanza con le parole di Trichet – rimarca Michael Hewson, analista di CMC Markets – con il consensus degli analisti prevede che il presidente della Bce possa non escludere un prossimo rialzo dei tassi per contrastare l’inflazione. Dall’altro lato un Euro più forte determinerebbe automaticamente per i Paesi periferici la consapevolezza di essere denominati in una moneta ormai sopravvalutata rispetto alle loro capacità economiche”.

Intanto oggi sono già arrivati alcuni riscontri macro per i Paesi dell’area euro. Le vendite al dettaglio tedesche a gennaio sono salite oltre le attese con un +1,4% m/m e del 2,6% tendenziale. Il consensus era fermo a un +0,5% m/m. Oltre le attese anche l’indice Pmi servizi italiano a febbraio è salito a 53,1 da 49,9 in gennaio. Il consensus era fermo a 51,2 punti.

Tra le altre valute si segnala il ritracciamento del franco svizzero (-0,22% rispetto al dollaro Us) che alla vigilia aveva toccato i nuovi massimi storici rispetto al dollaro. Oggi le vendite al dettagli elvetiche a gennaio hanno evidenziato un calo del 2,6% a/a rispetto al -0,8% registrato il mese precedente.