Forex: euro, riflettori puntati sui dati macro (Jp Morgan)

Inviato da Luca Fiore il Lun, 26/03/2012 - 19:32
Segno più per l'eurodollaro che, spinto al rialzo dall'accoppiata Merkel-Bernanke, quota nei pressi dei massimi di seduta. Oggi, quasi in contemporanea, prima il cancelliere tedesco si è detto disponibile ad un incremento del meccanismo europeo di stabilità e poi il n.1 della Fed ha confermato di voler continuare a sostenere la ripresa della prima economia tramite l'allentamento quantitativo. In questo momento per acquistare un euro sono necessari 1,3329 dollari, lo 0,36% in più rispetto al dato precedente.

Nel corso della prima parte la moneta unica ha beneficiato delle indicazioni migliori delle attese arrivate dall'indice tedesco Ifo, salito a marzo a 109,8 punti. "Già in precedenza abbiamo rilevato-si legge nel report di J.P. Morgan Private Bank sulle valute preparato da Audrey Childe-Freeman, Global Head of Currency Strategy- che, con il calmarsi (per ora) della situazione in Grecia, l'andamento dell'Euro dovrebbe essere sempre più legato alle indicazioni macro-economiche". Il dato tedesco è particolarmente confortante alla luce del fatto che l'andamento della prima economia europea "ha rappresentato un elemento rassicurante all'inizio dell'anno". Per il secondo trimestre "la forza dell'economia tedesca ci porta ad avere un outlook abbastanza positivo sull'eurodollaro".
COMMENTA LA NOTIZIA