Forex: euro in calo in attesa del voto del parlamento greco

Inviato da Luca Fiore il Ven, 10/02/2012 - 17:12
Gli investitori preferiscono la cautela in vista del voto del parlamento greco. Segno meno per la moneta unica che in attesa dell'ok alle nuove misure richieste dalla troika - interventi su pensioni, dipendenti pubblici, fisco e sanità- ritraccia parte dei guadagni accumulati nelle ultime sedute.

L'Eurogruppo ieri ha deciso di rinviare alla prossima settimana, dopo il voto del parlamento ellenico in calendario per domenica, la decisione sul nuovo piano di aiuti da 130 miliardi. Se tutto dovesse andare per il verso giusto il via libera al nuovo pacchetto anti-default arriverebbe mercoledì prossimo. Resta poi il nodo dell'accordo con i creditori privati che secondo quanto dichiarato dal commissario agli Affari economici Olli Rehn, "è praticamente pronto".

Per acquistare un euro in questo momento sono necessari 1,3186 dollari e 102,33 yen, rispettivamente lo 0,6 e lo 0,7 per cento in meno rispetto al dato precedente. Nel corso delle ultime 5 sedute il primo incrocio ha guadagnato lo 0,2% mentre il secondo è salito dell'1,6%. Sostanziale parità a 77,6 per il dollaroyen. "Crediamo che sia utile ricordare -si legge nella nota diffusa oggi dagli analisti di FXCM- come la più importante area di resistenza si trovi posizionata a 78,25. Come supporto a questa idea rialzista possiamo ritrovare un livello dinamico posto a 77,50 ed uno statico invece posizionato a 77,20". Il biglietto verde nell'indice che riassume il suo valore verso un basket di valute, il dollar index, scambia in rialzo dello 0,64% a 79,066 punti.

Il clima di generale avversione al rischio non risparmia il dollaro australiano. Oggi la Banca centrale ha rivisto al ribasso le stime di crescita, che dal 4 passano al 3,5 per cento, e di inflazione, dal 3,25 al 3%. In presenza di un indebolimento della crescita ed di un allentamento delle pressioni inflazionistiche, gli operatori stanno scommettendo su un taglio del costo del denaro a marzo. L'aussie quota 1,0670 contro il dollaro Usa, quasi lo 0,9% in meno rispetto al dato precedente, e 1,2352 (+0,2%) nell'euraud.
COMMENTA LA NOTIZIA